PRELIEVO EMATICO

PREPARAZIONE DEL PAZIENTE

Per il prelievo ematico occorre rispettare un digiuno minimo di 8-12 ore con astensione da cibo e bevande a tipo caffè/alcool. 

Evitare nei giorni precedenti il prelievo, eccessi o limitazioni dietetiche. 

E' opportuno astenersi anche dal fumo nelle ore antecedenti il prelievo, per evitare almeno gli effetti acuti da fumo.

Per evitare gli effetti indesiderati dei farmaci, sia in vivo (sui costituenti del sangue o altro liquido biologico) che in vitro (come interferenza chimico-fisica con i metodi di laboratorio), occorre sospendere la somministrazione degli stessi, fatta eccezione per i farmaci salvavita (anticoagulanti, antiaritmici, cardiotonici, antiepilettici, etc.).

In particolare, per la valutazione del livello degli ormoni tiroidei in corso di terapia sostitutiva, eseguire il prelievo al mattino prima di assumere la dose giornaliera.

Per il monitoraggio terapeutico di farmaci, eseguire il prelievo prima di assumere la dose successiva (valori minimi), se non altrimenti specificato dal medico richiedente

N.B. = 6-8 ore dopo l'assunzione per la digossina

Presentarsi al Laboratorio durante l'orario dei prelievi. Non occorre appuntamento.